I primi piatti della vecchia Neta


Gnocchetti di patate con l'ortica

Occorrono:
4 grosse patate, pelate, cotte a vapore o bollite, e poi passate con lo schiacciapatate
un trito abbondante di foglie d'ortica  mischiato con una presa di sale fine per mantenere il bel colore verde
(l'ortica si raccoglie solo in primavera presto, quando le foglie sono tenere, e le piantine sono basse e non pungono)
semola di grano duro q.b.
un uovo
una grossa noce di burro freschissimo
qualche foglia di salvia

Lasciamo raffreddare completamente le patate, già schiacciate. Poi aggiungiamo il trito con le ortiche, un uovo sbattuto, e semola di grano duro quanto basta per ottenere un impasto soffice e consistente, dal quale ricaveremo tanti gnocchetti, un pochino più piccoli dei normali gnocchi di patate.
Cuociamo i gnocchetti in acqua salata, e quando vengono a galla scoliamoli con la  schiumarola forata e deponiamoli in un bel piatto fondo, precedentemente riscaldato. Condiamo con il burro fuso insaporito dalla salvia.

Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...



I gnocchetti alll'ortica, che prepariamo, sono deliziosi

 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.