I secondi piatti del Mulo


Radicchio dei campi burro&aglio
(da accompagnare con le uova sode o al paletto)

Occorrono:
radicchio dei campi
burro freschissimo
due grossi spicchi d'aglio

Raccogliete le foglie, se potete in prati non infestati dai concimi chimici. Ponete le foglie in un pentolone di acqua fresca con una manciatina di sale ed un pizzico di bicarbonato. Dopo un'oretta sciacquatele abbondantemente sotto un getto di acqua fresca. Scolatele e fatele lessare. Quando saranno cotte scolatele  una seconda volta. Fate riscaldare in una padella del burro freschissimo con due spicchi d'aglio, quando l'aglio sarà colorito versate nella padella le foglie del radicchio e lasciate insaporire per cinque minuti. Servite caldo accompagnando con uova sode o cucinate al tegamino.




Frittelline del mare

Occorrono:
gr.600 di neonata di pesce, freschissima, ben lavata ed asciugata
2 uova
aglio
una manciatina di prezzemolo tritato,
olio extravergine d'oliva
sale, pepe nero in grani macinato sul momento

Ponete la neonata in una ciotola con il prezzemolo tritato e due spicchi di aglio tagliati a fettine sottilissime. Aggiungete le uova intere, sbattute con un pizzico di sale ed una macinatina di pepe nero. Mescolate tutto accuratamente, in modo da avere un bel composto semidenso. Scaldate l'olio extravergine d'oliva in una padellona(tipo wok) e quando l'olio è caldissimo, versate il composto a grossi cucchiai ben staccati fra loro. Fate dorare le polpettine da entrambe le parti, poi toglietele e fatele scolare su fogli di carta assorbente. Servitele caldissime. Il loro sapore è quello del mare, pertanto non irroratele neanche con il succo di limone come invece comunemente si fa con i piatti di fritto.




Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...


 

 

 

 

 

I secondi piatti preparati dal Mulo, sono rinomatii in tutta la valle



 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.