I piatti unici del Mattorel

 

Pane giallo

Ingredienti

1 kg. di farina di granoturco (tipo bramata)

1 panetto di lievito di birra fresco

un poco di sale

Prepariamo l'impasto (come per la normale pasta da pane), poi tuffiamolo in un pentolone colmo di acqua bollente salata. Mescoliamo con cura, versiamo l'impasto sul ripiano di marmo e di legno, ed impastiamolo e lavoriamolo ancora e ancora, aggiungendo se il caso ancora un poco di farina. Poi lasciamolo lievitare, ben coperto per  2 ore almeno.

Spezziamo l'impasto e dividiamolo dando la forma di piccoli pani rotondi, che cuoceremo in forno già caldo (220°) per 3 quarti d'ora.

Pane antico

Occorrono:

farina di frumento tipo 0, 1 kg.

un panetto di lievito di birra sciolto in una tazza di acqua tiepida

una tazzina da caffè di olio extra vergine d'oliva

12 uova freschissime

pepe nero in grani

un pugnetto di sale

1 cucchiaino di zucchero

Prepariamo l'impasto con la farina, 5 uova, il lievito, il pepe in grani, il sale, lo zucchero, l'olio extra vergine d'oliva. Quando risulta ben sodo ed elastico, uniamo un pò alla volta anche le altre uova. Lasciamo lievitare per un paio d'ore. Formiamo delle pagnotte, che passeremo in forno già caldo (200°) per tre quarti d'ora.


Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...







Il pane antico lo si prepara alla vigilia di S.Caterina, il 24 Novembre, quando è d'uso interrare i bulbilli d'aglio e di cipolla


 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.